giovedì 24 aprile 2008

Linux XP un clone senza senso

Già il nome di questa distribuzione Linux fa capire che si tratta di un clone del prodotto Microsoft e se date un'occhiata a questo collegamento vi renderete conto che vi sembrerà di utilizzare Windows.
Pare che questa idea malsana sia venuta a degli sviluppatori russi che hanno perfino "dotato" questo sistema operativo di una chiave di attivazione e di un costo, è vero esiguo, ma sempre un pagamento è, per la licenza.
Salta subito all'occhio che tutto questo va contro i principi per i quali utilizziamo Linux: la differenza. Differenza che non è solo per il suo codice aperto, per la licenza d'uso, ecc ma anche estetica se volete. Se voglio usare Windows uso quello non un sua copia anche se open.
Voglio precisare che non ho nulla contro Windows Xp, lo uso al lavoro (quasi esclusivamente con applicativi OpenSource), e lo trovo oggi un buon sistema operativo, il migliore che la la Microsoft abbia messo in commercio, però secondo me le scopiazzature non vengono mai bene e non portano mai bene, sono le cose originali che fanno un prodotto.
Perchè clonare e poi dire allora che Windows non è un buon sistema operativo, che è meglio Linux? Non ha senso. Sono due cose diverse, che si basano su principi diversi e diversi devono rimanere.

2 commenti:

Nik™ ha detto...

ciao :) come vedi, eccomi qui ;)

klizya ha detto...

Si sta comodi nel mio salotto? :)